RINASCITA

Rinascita

Nell’ultima CURIOSITA’ del 2020 avevo citato il nuovo record storico dell’indice S&P500, raggiunto in un anno incredibile, dove molti mercati azionari hanno vissuto la discesa più rapida e verticale di sempre ma hanno anche innescato un recupero analogo. A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno altri 7 mercati azionari (Germania, Norvegia, Danimarca, India, Turchia, Sud Africa e Brasile) hanno raggiunto il loro massimo storico, nonostante l’economia non si sia ancora risollevata e il PIL mondiale abbia registrato un calo di circa il 5% nel 2020 (in Italia -12%). Molti mercati azionari hanno reagito positivamente sostenuti principalmente da due fattori: la politica ultra espansiva delle maggiori Banche Centrali mondiali (tassi sottozero + liquidità) e, a novembre, l’approvazione dei vaccini anti Covid-19.

Ma quali sono le previsioni per il 2021?
Dai molti report analizzati posso genericamente affermare che, anche in considerazione dei rendimenti negativi o prossimi allo zero di buona parte delle obbligazioni mondiali, le azioni (non di tutti i settori ovviamente) dovrebbero performare positivamente. Sul fronte bond le migliori opportunità potrebbero venire dai mercati emergenti (quindi obbligazioni in valuta forte e in valuta locale) e dal settore bancario (obbligazioni subordinate).

Quali potrebbero essere invece gli ostacoli principali a tali previsioni?

  • l’inefficacia del vaccino anti Covid-19
  • la fine delle politiche ultra espansive delle Banche Centrali

Dato che “quasi” nessuno è in grado di fare previsioni al riguardo, per una gestione efficace dei nostri risparmi, come mio solito suggerisco di focalizzarsi sull’orizzonte temporale prefisso e affidarsi a gestori riconosciuti internazionalmente.

Il 2021 sarà anche un anno ricco di anniversari, come ad esempio i 60 anni dal primo volo umano nello spazio (con protagonista il russo Jurij Gagarin), i 160 anni dall’unità d’Italia, ma soprattutto i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.
Del Sommo Poeta voglio voglio ricordare l’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia, auspicando che questo sia davvero l’anno della rinascita per tutti: “E quindi uscimmo a riveder le stelle”.