5G

5G

Il primo sistema di comunicazione tramite telefono cellulare, 1G, è nato negli anni 80 ed era in grado di gestire solamente il traffico vocale. La qualità delle comunicazioni era scarsa, poiché il segnale era scadente, infatti l’audio risultava basso e disturbato.

Con il passare degli anni, i diversi sistemi di comunicazione mobili susseguitisi, 2G, 3G, 4G e da circa due anni il 5G, hanno stravolto la nostra vita e cambiato le nostre abitudini.

Quest’ultimo, la Quinta Generazione appunto, “a pieno regime” permetterà i seguenti principali miglioramenti rispetto al suo predecessore (il 4G):

  1. una velocità venti volte maggiore: ad esempio un film di due ore potrà essere scaricato in 15 secondi anziché in 5 minuti;
  2. una capacità di rete (ossia il numero di dispositivi collegati) più elevata di dieci volte: aspetto non trascurabile dato che si stima che nel 2025 il numero dei dispositivi connessi potrà arrivare a 24 miliardi;
  3. una latenza (tempo che intercorre fra l’invio e la ricezione di una richiesta fra due dispositivi) ridotta ad un terzo e pari a 5 millisecondi, quindi prossima allo zero.

Il 5G sarà portatore di sconvolgimenti importanti, come evidenziato dai seguenti esempi:

  • la “realtà virtuale e aumentata” diventerà un fenomeno di massa: standocene comodamente a casa e senza la necessità di acquistare specifici dispositivi, potremo ad esempio assistere ad un incontro di basket in diretta come fossimo a bordo campo, o visitare un museo quasi come vi fossimo fisicamente;
  • applicato alla telemedicina, permetterà ai medici di eseguire diagnosi o interventi su pazienti all’altro capo del mondo;
  • l’automobile si parcheggerà da sola e addirittura verrà a prenderci a casa;
  • il frigorifero farà la spesa autonomamente;
  • gli elettrodomestici puliranno la casa durante la nostra assenza.

Il 5G è un business giovane, che necessiterà di alcuni anni per la diffusione globale, ma che genererà sicuramente ampi margini per tutti i soggetti coinvolti.

Anche ai risparmiatori viene offerta la possibilità di investirvi, infatti esistono strumenti finanziari (fondi comuni d’investimento e altri) focalizzati su tale ambito.

Parliamone.