CONDANNATO A 150 ANNI DI CARCERE

Condannato a 150 anni di carcere

Riprendo il tema dei maghi della finanza trattato nella mia Curiosità di quindici giorni fa, per dedicare qualche riga a Bernie Madoff, il Super-Mago della Finanza, morto in carcere la scorsa settimana.

Nel 2009 è stato condannato a 150 anni di carcere per aver orchestrato la più grande truffa finanziaria di tutti i tempi, costata 19 miliardi di dollari a numerosissimi clienti, convinti di aver visto crescere i loro capitali complessivamente a 65 miliardi grazie al suo tocco magico.

Moltissime persone nel mondo, fra le quali anche famosissimi attori e sportivi e importanti uomini e donne d’affari, avevano impegnato capitali nei fondi d’investimento di Madoff ingolositi da rendimenti positivi elevati anche durante periodi pessimi per i mercati finanziari.

Questa spasmodica ricerca di rendimenti strabilianti spinge quotidianamente anche gli investitori “fai da te” ad effettuare investimenti scellerati in autonomia, “precipitando di tanto in tanto in qualche burrone”, e incassando quindi pesanti perdite. A testimonianza di ciò, di seguito citerò solamente tre aneddoti pubblicati in questi mesi dalla stampa specializzata.

  1. Nel 2019 un risparmiatore ha acquistato azioni di Nmc, azienda quotata alla Borsa di Londra, proprietaria di ospedali e cliniche prevalentemente negli Emirati Arabi Uniti. Una società specializzata in investigazioni finanziarie ha scoperto incongruenze contabili (sostanzialmente conti truccati), che hanno portato a galla molti più debiti di quelli indicati in bilancio: in pochi giorni le azioni sono crollate del 99% e sono state delistate (quindi rimosse) dalla borsa, e le obbligazioni hanno ceduto il 90%.
  2. Qualche mese fa ho letto di un risparmiatore che qualche tempo prima aveva investito in obbligazioni del Libano scadenti a marzo del 2020. A causa di una situazione finanziaria gravemente deteriorata, con un rapporto debito/PIL del 150%, e di una situazione socio-politica molto delicata, il paese, considerato in passato una importante piazza finanziaria del Medio Oriente, ha dichiarato il fallimento. Le obbligazioni hanno subito un crollo dell’85% e alla scadenza il risparmiatore non ha incassato né il capitale né le cedole. E oggi gli esperti prevedono possibilità di recupero quasi nulle.
  3. Nel 2020, in piena pandemia, molti piccoli risparmiatori hanno indossato i panni del “superinvestitore-esperto” e hanno acquistato particolari strumenti di investimento specializzati sul petrolio, perdendo tutto. 

Concludo citando come sempre il famoso economista americano Milton Friedman, Nobel per l’economia nel 1976: “nessun pasto è gratis”, quindi l’investimento che offre garanzie di guadagni elevati, magari in poco tempo e a zero rischi, NON ESISTE. Per investire i propri risparmi consiglio sempre di affidarsi a consulenti finanziari preparati.